Economia mista e partecipazioni statali. Ragioni, prospettive e orientamenti per un sistema di impresa pubblica nel terzo millennio

Disponibile la monografia dell’avv. Alberto Leoncini Economia mista e partecipazioni statali. Ragioni, prospettive e orientamenti per un sistema di impresa pubblica nel terzo millennio (Indipendenza-Editore Francesco Labonia).

L’opera riunisce ed elabora contributi dell’autore sui temi dell’economia mista e sul ripensamento delle modalità dell’intervento pubblico nel mercato.


Modalità d’ordine, scheda e indice sono reperibili qui

L’assenza di una prospettiva sistemica con riferimento al ruolo dello Stato nella sfera economica e nella dinamica dei relativi rapporti è alla base del fallimento di ogni recente iniziativa critica e socialmente emancipativa: a partire da tale ipotesi di ricerca viene declinato un percorso verso un’opzione di economia mista che dia concretezza e attualità allo spirito della Costituzione del 1948.
Enti locali, Cassa Depositi e Prestiti, economie carcerarie, imprese confiscate e abbandonate, procedure concorsuali, società partecipate, responsabilità degli enti da reato e apparato giurisdizionale alcuni snodi di intervento a partire dai quali organizzare i rapporti economici su basi partecipative, ricostruire la proprietà pubblica e strutturare un’opposizione conflittuale rispetto alla filiera delle istituzioni sovranazionali promotrici della catastrofe economica, sociale e politica le cui conseguenze quotidianamente vengono subite da strati largamente maggioritari della popolazione.
Nessuna accondiscendenza o legittimazione nei confronti del ceto politico e della classe dirigente che ci hanno portato dove siamo né alcuno sguardo al passato, ma articolazione di un rinnovamento istituzionale ed economico in grado di contrapporsi alla retorica delle riforme e al loro portato regressivo, saldandosi con le più avanzate esperienze di trasformazione del modello economico per garantirne compatibilità ambientale e capacità di redistribuzione del benessere.

autopresentazione dell’autore

Il Tribunale di Treviso in materia di infedeltà patrimoniale su una difesa degli avvocati Stefano Antiga e Nicola Poloni

Importante arresto del Tribunale di Treviso in materia di infedeltà patrimoniale degli amministratori con assoluzione dell’imputato difeso dagli avvocati Stefano Antiga e Nicola Poloni .

Un caso che ha suscitato notevole attenzione mediatica si conclude con la completa estraneità agli addebiti mossi all’imputato in un ambito che, pur costituendo una fattispecie di presidio penale alla vita di impresa, si intreccia con profili inerenti l’analisi economica dei fenomeni giuridici e con i più sollecitati snodi delle organizzazioni aziendali.